Perdere la sindrome da dumping del peso


La sezione avviene parallelamente alla piccola curva in modo da creare uno stomaco di forma tubulare. La mortalità operatoria è circa dello 0.

perdere la sindrome da dumping del peso

Le principali complicanze postoperatorie specifiche sono rappresentate da dilatazione dello stomaco residuo e reflusso gastro-esofageo. A questa neotasca viene collegato il digiuno, andando quindi ad escludere dal transito degli alimenti la restante parte dello stomaco ed il duodeno.

Il calo ponderale avviene in parte mediante un meccanismo restrittivo, ma anche a seguito della modificazione della secrezione di entero-ormoni ad azione di regola- zione sul bilancio energetico e sul metabolismo glucidico.

perdere la sindrome da dumping del peso

Non vi è un significati- vo malassorbimento per i macronutrienti lipidi, glicidi, protidi ma vi è un certo grado di malassorbimento per alcuni micronutrienti Ca, Fe e VitB La prevenzione delle complicanze nutrizionali richiede supplementazione continuativa o periodica di durata indefinita polivitaminici, calcio, vitamina D, vitamina B12 e ferro.

Il calo ponderale è rapido nel primo anno.

perdere la sindrome da dumping del peso

Pratica chirurgico endoscopica.