Perdita di peso e apnea notturna, Aree terapeutiche


Torna a News Obesità e apnee notturne: cosa fare?

fare gli addominali aiuta a perdere peso

L'obesità è un fattore di rischio principale nello sviluppo dell'apnea ostruttiva nel sonno. Altre condizioni come sesso maschile, età e fattori ereditari incidono sulla probabilità di soffrire di questa patologia. La chirurgia bariatrica, coadiuvata da una terapia ventilatoria, si dimostra spesso essere la cura risolutiva.

perdere peso quando sei triste

Per gli uomini, il rischio aumenta se la circonferenza del collo è maggiore o uguale a 43 centimetri. Nelle donne, il rischio aumenta se la circonferenza del collo è superiore ai 38 centimetri.

le celebrità usano bruciagrassi

Obesità e apnee notturne: livelli di rischio Gradi di obesità lievi o moderati sono associati a una marcata prevalenza delle apnee notturne. Anche il sesso è un fattore di rischio per la Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: si ritiene infatti che gli uomini abbiano un rischio da due a tre volte superiore rispetto alle donne di soffrire di apnee a causa della diversa distribuzione del tessuto adiposo. Negli uomini infatti, diversamente dalle donne, il grasso è concentrato maggiormente intorno a collo, tronco e visceri addominali.

perdita di peso ideale di bufalo

Prevenzione La prima cosa da fare è senza dubbio perdere il peso in eccesso. In secondo luogo, è bene condurre una vita sana e mantenere una dieta equilibrata associata ad una regolare attività fisica.

APNEE NOTTURNE E ALIMENTAZIONE: QUALE RELAZIONE?

A cura del Team SonnoService Riferimenti.